lunedì, febbraio 22, 2010

LA LUNGA STRADA VERSO L'ALTARE...ho perso il conto

Per arrivare in forma perfetta al matrimonio mi sono regalata un bel soggiorno all inclusive in mezzo alla collina. Sono tornata domenica con un paio di chili in meno, un peso sullo stomaco tirato via e qualche cicatrice in più, tutto questo grazie a: un bell'intervento chirurgico per tirare via la mia colecisti (aka cistifelia), dove da qualche tempo si era insidiato un inquilino moroso, un calcolo grande come una nocciola caramellata, affettuosamente ribattezzato Malcom.
Purtroppo la convivenza con Malcom non poteva continuare serenamente senza creare qualche problema al matrimonio, per cui grazie, all'angelo custode delle Spose Mannare, sono riuscita a trovare un posto in ospedale per essere operata subitissimo.

Ora, io speravo di mettere piede nell'ospedale di Negrar per partorire un nano, non un giarino, ma comunque va bene lo stesso.

Cosa mi ha insegnato questa esperienza?

  • Che il mio dolce Scimmiottino è il più dolce e premuroso degli scimmiottini, perchè per 4 giorni è stato in ospedale con me a farmi da badante, pure se avevo i capelli da alga!
  • Che l'operazione in sè non è niente, ma il postoperatorio è terribile! Dal non riuscire ad alzarsi, all'ago della flebo che fa un male cane anche quando te lo hanno tolto da un giorno, dal dover dormire a pancia su immobile, agli svenimenti causa due giorni di digiuno.
  • Che medici e infermiere sono dei gran ciacoloni: ci credo che poi sono al centro di così tanti telefilm, sit come e serie televisive!
  • Che io c'ho provato, ma il the mi fa veramente schifo, e dopo aver tirato avanti mezza giornata solo con mezzo litro di the, anche se stra zuccherato e limonato, è normale svenire come un sacco di patate uscendo dal bagno. Io da venerdì non voglio più nemmeno sentirlo l'odore del the: mi salgono dei conati di vomito che a metà bastano.
  • Che in certi momenti la padella è la migliore amica dell'uomo e della donna
  • Che la dieta liquida è una maledizione, e la pastina scotta un'insulto alla dignità umana: si salva solo perchè rispetto al the se non altro è salata.
  • Che la dieta liquida ci insegna ad apprezzare le cose più semplici, come 60gr di pasta integrale con un filo d'olio, o uno yogurt magro alla frutta (il mio primo pasto tornata a casa)
  • Che bisogna sempre portarsi dietro una limetta di cartone, perchè quando non ce l'hai ti si scheggia un'unghia. E già che ci siamo, mettere sempre in valigia un assorbente, perchè lo stress dell'intervento può mandare in tilt la tua nuova pillola.
  • Che non è cosa saggia guardare Big Bang Theory quando hai i punti sulla pancia, perchè ti viene da ridere e fanno male. Per lo stesso motivo starnuti e colpi di tosse sono una scocciatura
Comunque adesso sono a casa e sto abbastanza bene, salvo avere mal di schiena per la postura scorretta che ho tenuto in questi giorni. Il mio frigorifero è pieno di cose sane, perchè mi aspettano 3 settimane di dieta leggera, che mi farranno arrivare al matrimonio esile come un giunco e con una pelle molto luminosa. Magari condivido con voi le ricette ultra light che metto in atto, perchè mi rifiuto di mangiare il petto di pollo lesso. Le patate lesse invece sono buonissime e secondo me sottovalutate.

Se non altro mi faccio una settimana di riposo forzato a casa, dove finalmente potrò fare quello che ogni pomeriggio sognavo in ufficio: guardare Uomini e Donne. Per poi dire "Che palle!" e cambiare canale :)

BlogItemCommentsEnabled>

5 Commenti:

Ma io non sapevo niente :( Bè menomale che è andato tutto bene nonostante il thè e tutto il resto... buona guarigione e poi mi racconti Uomini e Donne eh, che io ormai ho perso il filo... :)

Di Blogger Lila, alle 11:07 PM  

a me le patate lesse piacciono tantissimo, anche secondo me vengono sottovalutate :) immagino anche io che la cosa peggiore siano stati i due giorni di digiuno. povera fdc :) dato che non mi intendo di operazioni te l'hanno fatta in anestesia totale? se sì anche il risveglio non deve essere stato dei migliori...

Di Blogger billig, alle 11:04 PM  

In totale sì. Ma in realtà il risveglio non è stato male, anche perchè avevo una bella flebo di antidolorifico. Ho avuto allucinazioni/sogni che si confondevano con la realtà finchè non me l'hanno tolto, ma non è stato male :)

Di Blogger facciadicastagna, alle 10:57 AM  

le patete lesse sono il top specie se ci aggiungi del prezzemolino fresco fresco tritato fine fine! :)

Di Anonymous alebino, alle 4:34 PM  

in ritardo: come ti capisco, ho fatto la stessa operazione 2 anni fa, un mese e mezzo dopo il parto, quindi con un bimbo appena nato da allattare e uno di 3 anni gelosissimo e sempre malato. Ti lascio immaginare che bei momenti...:-(

Di Anonymous sakscia, alle 2:18 PM  

Posta un commento